Bolletta Enel 2.0: il nuovo formato del 2016

Novità
Ora puoi controllare anche
la tua bolletta del gas!

Qui trovate l'esempio concreto di una bolletta 2.0 reale, spedita da Enel Servizio Elettrico a un utente in regime di maggior tutela: Bolletta Enel 2016 in maggior tutela: esempio reale

Gli utenti di Enel Servizio Elettrico hanno trovato nella bolletta di Dicembre 2015 un foglietto arancione con l'annuncio della grande novità del 2016: la nuova bolletta Enel, a quanto pare più semplice e più bella.

Bolletta 2.0: annuncio di Enel Servizio Elettrico (fronte)     

 Bolletta 2.0: annuncio di Enel Servizio Elettrico (retro)

Sul retro si vede l'immagine della futura bolletta che spunta da una busta aperta lasciando intuire la nuova grafica, corredata da altre informazioni: "Dal 2016 la bolletta Enel si rinnova e diventa più semplice da leggere. Una grafica tutta nuova con le informazioni utili per te. Nella prossima bolletta riceverai anche una guida alla lettura con tutte le novità".

Sembra uno di quegli annunci sul prossimo grande film in uscita, studiati per suscitare curiosità e aspettativa verso qualcosa di certamente fenomenale in arrivo ma senza svelare troppi dettagli, per non rovinare la suspense e il gusto della scoperta quando finalmente sarà il momento.

Nell'attesa, facciamo un po' di chiarezza su alcune domande che, come direbbe Antonio Lubrano, celebre conduttore della prima trasmissione TV in difesa del consumatore, a questo punto sorgono spontanee (il fac-simile della nuova bolletta con le nuove voci di spesa è visibile qui: Bolletta 2.0: modello prima pagina).

Prima di tutto molti si chiederanno se l'annunciata rivoluzione riguarda solo la presentazione della bolletta o interessa anche le tariffe sottostanti. In altre parole: con la nuova bolletta cambierà solo l'aspetto della fattura o dobbiamo aspettarci grosse novità anche sui prezzi dell'energia?

Su questo punto arrivano infatti segnali contrastanti: da un lato il foglietto allegato all'ultima bolletta del 2015 mette chiaramente l'accento sulla presentazione, con espressioni come più semplice da leggere...Una grafica tutta nuova..., che fanno chiaramente pensare a un restyling puro e semplice della bolletta, senza conseguenze sui costi. D'altra parte i mezzi di comunicazione hanno associato le novità di quest'anno a un piano del governo destinato a modificare significativamente le tariffe dal 2016 in avanti, con l'obiettivo arrivare nel 2018 a una struttura  tariffaria sostanzialmente diversa da quella attuale. Alcuni hanno parlato anche di una dismissione del regime di maggior tutela.

Perciò è possibile che si sia creata una certa confusione in merito. Come stanno dunque le cose? Cosa cambia davvero per l'utente a partire dal 2016?

Sgombriamo subito il campo da ogni equivoco su questo punto: la nuova bolletta 2.0 riguarda solo l'aspetto della fattura e non tocca le tariffe, o per meglio dire riguarda le informazioni che saranno fornite all'utente nella nuova bolletta e attraverso la guida alla lettura.

E' vero che si è parlato di novità importanti anche sulle tariffe del prossimo anno, argomento che abbiamo approfondito nell'articolo Bollette elettriche del 2016: tagliate o aumentate? , dove abbiamo simulato la prima bolletta del 2016 calcolata in base alle nuove tariffe, già rese pubbliche dall'Autorità dell'Energia, rilevando un aumento di oltre il 2% rispetto all'equivalente bolletta del 2015, in contrasto con gli annunci di presunti cali dei prezzi, ma si tratta appunto di un altro argomento: quando si parla di bolletta 2.0 si intendono esclusivamente le norme che regolano le informazioni da fornire all'utente, in bolletta e nella guida alla lettura

Tutto ha infatti inizio con la Deliberazione 501 del 16 Ottobre 2014 dell'Autorità per l'Energia (501/2014/R/COM), intitolata "BOLLETTA 2.0: CRITERI PER LA TRASPARENZA DELLE BOLLETTE PER I CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE", che prevede non solo variazioni nella forma del documento bolletta ma anche una serie di obblighi, come per esempio la "Guida alla lettura", che dovrà essere messa a disposizione degli utenti non solo da Enel Servizio Elettrico ma anche dagli altri fornitori del mercato libero.

Quando si parla di "Nuova Bolletta Enel", o di Bolletta 2.0, che non è un'espressione mediatica ma come si è visto la definizione autentica della nuova normativa. fatta propria dall'Autorità dell'Energia, si fa dunque riferimento esclusivamente alla presentazione della bolletta e agli obblighi di corretta informazione dell'utente, senza alcun riflesso sui prezzi e sulle tariffe soggiacenti.

Qui potete vedere un facsimile della nuova bolletta nel modello pubblicato dall'Autorità per l'Energia, con un'analisi delle nuove informazioni che sono presentate all'utente: Facsimile bolletta 2.0 del 2016.

 

Commenti

E' possibile estrapolare la (ormai) ex quota fissa dalla nuova ripartizione dei costi presenti nella nuova bolletta di Enel Servizio Elettrico??

grazie Giovanni

Aggiungi un commento