Controlla la bolletta elettrica: calcolatore online per utenti domestici

Calcolatore di bollette in Maggior Tutela (Servizio Elettrico Nazionale)
[Per le bollette di Mercato Libero usare invece il Confronta Bollette]

Riquadro consumo fatturato in bolletta enel Con questo simulatore potete controllare le vostre bollette del Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico): inserite nel riquadro verde le date di inizio e fine del periodo fatturato e i consumi nelle due fasce orarie, che trovate nella sezione "Consumo fatturato" in alto nella seconda pagina della bolletta.

Poi premete il tasto corrispondente al vostro tipo di contratto, residente o non residente, e avrete subito il totale da pagare, la sintesi degli importi fatturati e il dettaglio fiscale, ossia i dati visibili nella prima pagina della vostra bolletta, seguiti dal dettaglio delle singole voci, che invece di norma non figura in bolletta ma è fornito solo su richiesta dell'utente.

Consumo fatturato
dal al
 
ORE PIENE (F1)
 
ORE VUOTE (F23)
 
Totale energia
attiva kWh ........................
 
Totale bolletta:
 
SINTESI DEGLI IMPORTI FATTURATI
Spesa per la materia energia (A)
 
Spesa per il trasporto e la gestione del contatore (A)
 
Spesa per oneri di sistema (A)
 
Totale imposte e IVA (B)
 
DETTAGLIO FISCALE
Totale spesa energia/trasporto/oneri di sistema (A)
 
Totale Imposte e IVA (B)
Accisa su kWh   a 0,022700 €/kWh
 
Importo IVA 10% (su imponibile di euro  )
 
TOTALE DELLA BOLLETTA (CON RISERVA DI CONGUAGLIO)
 
DETTAGLIO IMPORTI BOLLETTA
SPESA PER LA MATERIA ENERGIA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA ENERGIA
ENERGIA
 
 
COMPONENTE DI DISPACCIAMENTO (parte variabile)
 
TOTALE SPESA PER LA MATERIA ENERGIA
 
 
SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEI CONTATORE
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA POTENZA
 
QUOTA ENERGIA
 
TOTALE SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEL CONTATORE
 
 
SPESA PER ONERI DI SISTEMA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA ENERGIA
 
TOTALE SPESA PER ONERI DI SISTEMA
 
 
IMPOSTE ED IVA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
ACCISA SULL'ENERGIA ELETTRICA
 
IVA 10% (SU IMPONIBILE DI EURO  )
 
TOTALE IMPOSTE ED IVA
 
 
TOTALE BOLLETTA
 
 
 

Potete così controllare se le cifre calcolate corrispondono a quelle che vi trovate in bolletta (sono possibili lievi differenze dovute agli arrotondamenti, nell'ordine di centesimi e comunque mai superiori all'1% al massimo), o se c'è qualcosa che non va e merita di essere approfondito.

Se invece notate che i valori del calcolatore differiscono in modo significativo rispetto a quelli riportati nella vostra bolletta reale, consigliamo di controllare prima di tutto che il vostro contratto sia effettivamente in regime di maggior tutela e non di mercato libero (generalmente è indicato in alto nella prima pagina della bolletta), poi che la tariffa riportata in bolletta corrisponda effettivamente al tipo di utenza selezionata nel simulatore (Residente o Non Residente con 3 kW di potenza impegnata), e infine verificare l'eventuale presenza della voce "Altre partite" nella sintesi degli importi fatturati o di eventuali ricalcoli nella seconda pagina.

Nel caso in cui la vostra bolletta reale presentasse ancora differenze di rilievo rispetto a quella calcolata dal simulatore, lasciate pure una segnalazione nei commenti qui sotto, cercheremo per quanto possibile di approfondirne le ragioni.

Commenti

Buongiorno nella bolletta simulata il costo da me sostenuto è ben maggiore . Infatti, a fronte di un costo complessivo da me sostenuto pari a 175,21€, considerati già al netto del canone e della rata di una precedente bolletta, quello simulato è solo pari a 140.69€. come mai questa differenza?

DELIRIO più totale 450,79€ di bolletta da pagare scadenza 28/4 l'anno scorso sono state 116€...SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA DI CHE....DI CHI ???

Buongiorno, la sua bolletta di circa 450€ (al netto del canone rai) dovrebbe corrispondere a un consumo di circa 1.000 kWh nel bimestre (ipotizzando una bolletta bimestrale tipica con i consumi dal 4 febbraio 2022 al 4 aprile 2022), alle tariffe attuali.

Lo stesso consumo di circa 1000 kWh calcolato in base alle tariffe dell'anno scorso nello stesso periodo (dal 4 febbraio 2021 al 4 aprile 2021) dava luogo a una bolletta di circa 190€, il che rappresenta un aumento del 140% circa da un anno all'altro per questa tipologia di consumatori, che può ben definirsi un delirio. Tuttavia nel caso specifico dev'esserci stato anche un aumento dei consumi,

Non c'è la facciamo più..! Bolletta con stessi kW più che triplicata.! in un anno siamo passati da 138 a 350 stessi kW e stesso periodo..! Una famiglia media di 4 persone mono reddito con mutuo a carico non può farcela..! Con quale coraggio lo stato fa pagare ancora IVA, accise, canone Rai? Tutto ciò è inaccettabile! Siete dei delinquenti!

L'ultima bolletta del 2021 era di Euro 85,49. Oggi, senza alcuna variazione significativa (siamo sempre in due, non abbiamo elettrodomestici particolari, ecc.) ho ricevuto una bolletta di Euro 202,59. Mi sembra che l'aumento sia veramente assurdo. Ho provato a contattare il numero verde ma è impossibile parlare con un operatore

Ciao, gennaio e febbraio simulando un consumo di 1200kw ( 589 euro) a differenza dello stesso periodo del 2021 ( 259 euro). Altro che 50 %.. dite che è normale ?

Nel primo trimestre dell'anno scorso il prezzo del kWh era circa 7 (sette) centesimi, adesso è di circa 34 (trentaquattro) centesimi. A quote fisse pressochè invariate, l'aumento incide di più sulle bollette con consumi elevati

Buondì, 388 F1 e 909 in F2 , bolletta arrivata salatissima ::386 euro. Stesso kw calcolati novembre e dicembre 2020 avrei pagato 230 euro.
Tutto aveva portato all istallazione di pompe di calore ecc, mi sa che è stato un errore.

Purtroppo gli aumenti ci sono eccome... stangata pazzesca sia di luce che di gas pur mantenendo sempre i miei consumi standard...

A conti fatti con consumo di 463 kw, domestico residente, come possono risultare le spese di trasporto energia e gestione del contatore di euro 21,70 come fatturato nella mia bolletta?
Dovrebbe essere di 0,00889×463 + quota fissa di 7 euro a bimestre ... circa 11 euro totali

Salve, io ho notato che rispetto all anno scorso il prezzo della bolletta con servizio elettrico nazionale è aumentato di circa il 30%
È normale ??

Ho fatto una verifica che puoi fare anche tu col simulatore, confrontando due bollette con gli stessi consumi e nello stesso periodo, una del 2021 e una del 2020.

Una bolletta bimestrale del 2021 abbastanza tipica, con 450 kW di consumi (150 kWh in F1 + 300 kWh in F23) dal 4/10/2021 al 4/12/2021 dà un totale (netto, senza canone Rai) di 133,57 €.

La corrispondente bolletta del 2020, con gli stessi consumi e nello stesso periodo (dal 4/10/2020 al 4/12/2020), costava 86,35 €, con un aumento da un anno all'altro di 47,22 €, pari al 55%.

Se si va a vedere il dettaglio delle componenti, si scopre che l'aumento si deve totalmente al rincaro della parte energia, dove i prezzi al kWh sono praticamente triplicati, dai circa 6 o 7 centesimi del 2020 ai circa 20 centesimi del 2021 (tariffe del quarto trimestre). Per contro, si può notare, nella bolletta del 2021, l'azzeramento degi oneri di sistema stabilito dal governo per limitare l'impatto dgli aumenti, che però non basta evidentemente a compensare.

Ovviamente, poichè il rincaro interessa la parte energia, il suo impatto è minore sui consumi ridotti e aumenta in percentuale per i consumi più elevati, dove potrebbe arrivare al 100% e anche di più

Ciao Antonio e grazie della tempestività della risposta .
Si, ho fatto anche io la tua stessa comparazione , quindi il costo è aumentato in maniera significativa.
Detto questo, che consigli di fare? Io sono ancora con servizio elettrico nazionale e mi era stato consigliato di restarci fino ad avvenuta cessazione( quando?) ; mi conviene restare? Oppure cercare in altra compagnia? Io ho una pdc e se fino a ieri conveniva per via del prezzo elettricità , adesso ho qualche dubbio. Grazie

Come dicevo, la causa dei rincari è l'aumento del prezzo della parte energia del kWh pubblicato trimestralmente da ARERA e quindi applicato in bolletta da tutti i gestori, passato dai 6 o 7 cts del 2020 ai circa 20 cts del 2021, per cui non è un problema che riguarda il singolo gestore e che quindi non si risolve lasciando il servizio elettrico nazionale.

Per il resto, tendo a pensare che difficilmente i prezzi potranno tornare ai livelli precedenti ma è solo un'opinione come un'altra.

Grazie . Per quando riguarda servizio elettrico , conosci quando ‘dovrebbe’ cessare? Consigli Anxhe tu di restare fino all avvenuta cessazione ?

Al momento, la data ufficiale per la cessazione della maggior tutela, dopo l'ultimo slittamento, sarebbe il 1 gennaio 2023, salvo ulteriori slittamenti.

Preferiamo evitare consigli sulla scelta del gestore, se non di leggere attentamente le condizioni dell'offerta mettendo anche in conto, data la complessità della materia, la possibilità di un certo margine di errore nella sua valutazione.

Ritengo il mio gestore green molto caro. Ho una potenza di 4,5 kw, a gennaio ho consumato 486 kw di cui 126 in F1, 117 in F2 e 143 in F3. Il mio contratto è su P.Iva perchè ho uso promiscuo dell'abitazione.
Mi confermate dai calcoli che il costo è sopra la media ?
Grzie

Buongiorno, il suo contratto non è per uso domestico ma per "Altri Usi", perciò le tariffe sono diverse e gli importi non sono comparabili con quelli forniti da questo simulatore che vale solo per contratti per uso domestico, residente o non residente. Una bolletta per uso domestico non residente in maggior tutela con questi consumi darebbe un totale di circa 110 euro ma le tariffe della tipologia "Altri Usi" sono generalmente più elevate e questo potrebbe spiegare una differenza di circa 35 euro.

In ogni caso per valutare se sia o no sopra la media andrebbe confrontata con altre bollette della stessa tipologia "Altri Usi". (Abbiamo rimosso la bolletta dall'allegato per ragioni di sicurezza).

 

Buongiorno, desidererei sapere se c'è differenza tra un contratto con Kw 3 impegnati ed un altro con Kw 4,5 e quali sono e due importi. Grazie

Buongiorno, l'unica differenza è data dalla cosiddetta "Quota potenza", che è una compontente della voce "Spesa per il trasporto e la gestione del contatore", che in base alle attuali tariffe costa 21,24 euro/kW/anno (iva esclusa).

Un contratto di 4,5 kW avrà quindi un maggior costo, rispetto al contratto standard di 3 kW, dato dal prezzo dei 1,5 kW eccedenti, pari a 31,86 € all'anno più iva al 10% per un totale annuo di 35,04 € all'anno.

In pratica sono circa 3 € in più al mese, vale a dire 6 € in più nella bolletta bimestrale, per la maggior potenza massima disponibile, rispetto al contratto di 3 kW a parità di consumi.

Buongiorno,
scrivo per avere dei chiarimenti in ordine alla parte relativa al "Trasporto e gestione del contatre".
Secondo ARERA (ma chiedo vostra conferma) il costo da addebitare in bolletta per un contatore da 3 KW dovrebbe essere pari a 0,55 x 3 (se fosse 4,5 Kw per questa cifra) = 1,65 euro/ mese
Dal vostro contatore automatico invece per la "spesa quota potenza" viene "addebitato un importo pari a 5,31 euro.
Potreste spiegarmi, non capisco....
Grazie mille

Buongiorno, non so cosa intenda esattamente con l'espressione "Secondo ARERA"; a quanto mi risulta le tariffe secondo ARERA sono quelle riportate sul suo sito ufficiale alla pagina ARERA - Condizioni economiche per i clienti del mercato tutelato, dove come può vedere dalla tabella excel scaricabile, la spesa per Quota potenza è di 21,2400 euro/kW/anno, che divisi per i 12 mesi fanno 1,77 euro/kW/mese, che moltiplicati per 3 kW di potenza fanno appunto 5,31 euro/mese. Non ho notizia della cifra di 0,55  euro/kW/mese, che corrisponderebbe a 6,6  euro/kW/anno invece di 21,24 euro/kW/anno che è appunto la tariffa in vigore riportata sul sito Arera.

Buonasera, il contratto da 4,5kW a quanto pare non rientra nelle agevolazioni residente come per i contratti da 3kW, questo dovrebbe essere il motivo della sensibile differenza nella bolletta. Dai 3kW in su, se non ho capito male, non c'è differenza di tariffa tra residente e non residente.

Salve, non sono molto bravo in questo campo ma vorrei calcolare quanto spende (compreso di tutti i costi, come tasse, ecc..) del mio pc lasciandolo acceso 24 ore al giorno 7 giorni su 7, con un alimentatore da 700W.
Ho inserito dal 1 gennaio al 1 febbraio, ore piene 24, ore vuote 0, uso domestico. Il costo totale è 16.02.
E' giusto? Ho sbagliato qualcosa nei dati da inserire oppure è tutto giusto?
Grazie in anticipo

Non è giusto, perchè per ore piene si intendono le ore di punta, (lun-ven dalle 8.00 alle 19.00, escluse festività nazionali) e per ore vuote le altre ore, ossia serali e festivi. Nel campo "Ore piene" vanno dunque inseriti i kWh consumati nelle ore di punta e nel campo "Ore vuote" i kWh consumati durante gli orari serali e festivi. In ogni caso vanno inseriti i kWh consumati, non le ore.

Quindi bisognerebbe calcolare quanti kWh consuma il Pc in un mese, che se l'alimentatore funzionasse sempre alla massima potenza di 700 Watt farebbero circa 500 kWh al mese, ma fortunatamente i 700 Watt dell'alimentatore rappresentano solo la potenza massima erogabile mentre la potenza effettiva dipende da quanta energia richiedono le risorse del Pc  e se non c'è un grande impegno di Cpu, che generalmente non c'è, il consumo reale risulta decisamente più basso. Un modo per verificarlo potrebbe essere lasciarlo acceso per qualche ora nelle normali condizioni operative e prendere i numeri dei kWh dal contatore elettronico prima e dopo, ovviamente in quell'intervallo non dovrebbe esserci niente altro di acceso.

Se non ha modo di fare questo test, una buona approssimazione potrebbe essere una potenza media tipica di 150 W, che darebbe un consumo mensile intorno ai 100 kWh, pari a circa 15 € al mese di costo aggiuntivo reale dovuto al PC (poi ci sono sui 13 € al mese di spese fisse ma sarebbero da pagare comunque). 

In conclusione, l'uso continuo del Pc nelle condizioni descritte dovrebbe comportare un maggior costo intorno ai 15 € al mese, pari a circa 30 € in più del solito nella bolletta bimestrale, a meno che sia previsto un utilizzo particolarmente intensivo della Cpu, che potrebbe far salire e consumi e costi.

Buongiorno,
ho eseguito il calcolo per il periodo dal 31.08.2020 al 03.11.2020, 3kW Domestico non residente, contatore elettronico per fasce, 230 monofase.
F1 59
F2 74
F3 57
Importo pagato 72.47
Purtroppo il conteggio non corrisponde. vorrei capire il perchè, grazie.

Salve Paolo,
la tua bolletta Serv.Elettr.Nazionale a me verrebbe 72,16€. Col simulatore https://archive.st/archive/2020/12/litter.catbox.moe/o8aa/litter.catbox....
Materia prima energia 19,00€
Trasporto e gest. contatore 15,42€
Oneri di sistema 26,86€
Imposte (accisa) 4,31€
IVA 6,56€
Il dettaglio bolletta, con tutte le voci: https://archive.st/archive/2020/12/litter.catbox.moe/lry8/litter.catbox....

Eventuale allegato al commento: 

Pagine

Aggiungi un commento