Bolletta elettricità 2.0: facsimile prima pagina

Novità
Ora puoi controllare anche
la tua bolletta del gas!

Bolletta 2.0 modello facsimile prima pagina grande

Questo sarà l'aspetto che presenterà la nuova bolletta 2.0 in vigore dal 2016, così come appare nel modello fornito dall'AEGG.

Come si vede, alcuni elementi sono ovviamente gli stessi, come gli estremi della bolletta con il periodo interessato, il totale da pagare e la scadenza, o i dati identificativi del cliente e della fornitura, che sostanzialmente non subiranno cambiamenti di forma nè di sostanza nella nuova bolletta.

Il principale elemento di novità di questa prima pagina della bolletta 2.0 è rappresentato dal riquadro centrale "Riepilogo delle voci di spesa", che in qualche modo sostituisce il lungo dettaglio che compariva invece sul retro della vecchia bolletta. 

Quali saranno dunque le voci di spesa indicate in questo riquadro?

In base alle indicazioni fornite dall'Autorità per l'Energia possiamo anticipare che le voci di spesa indicate su tutte le bollette nel riepilogo saranno così suddivise:

1)Spesa per la materia energia;

2) Spesa per il trasporto e la gestione del contatore (Da intendersi, supponiamo, come "Spesa per il trasporto [dell'energia] e la gestione del contatore", anche se l'italiano potrebbe far pensare al trasporto del contatore, che fa un po' ridere);

3) Spesa per oneri di sistema;

4) Imposte.

Una suddivisione che ricalca in parte i raggruppamenti della vecchia bolletta, dove era possibile trovare i subtotali relativi alle voci elencate sotto i titoli "Servizi di Vendita", "Servizi di Rete" e "Imposte". 

Tutte le voci comprese sotto il titolo "Totale Servizi di Vendita" nella vecchia bolletta vanno in realtà a formare il totale della prima voce "Spesa per la materia energia" nella bolletta 2.0, che quindi sotto questo profilo risulta essere semplicemente una nuova denominazione dei "Servizi di Vendita" (priva però del dettaglio delle singole componenti).

Lo stesso discorso vale per la voce "Imposte", che corrisponde al "Totale imposte" nella vecchia bolletta.

Il vecchio raggruppamento "Totale Servizi di Rete" viene invece scomposto nelle due voci distinte "Spesa per il trasporto e la gestione del contatore" e "Spesa per oneri di sistema" della nuova bolletta.

In sintesi:

Servizi di Vendita (vecchia bolletta) = Spesa per la materia energia (bolletta 2.0);

Servizi di Rete (vecchia bolletta) = [Spesa per il trasporto e la gestione del contatore + Spesa per oneri di sistema] (bolletta 2.0);

Anche nel 2016 sarà comunque possibile utilizzare il nostro strumento di verifica della bolletta, che fornirà così una bolletta calcolata in base alle tariffe del 2016 ma presentata nel vecchio formato del 2015, che sarà possibile confrontare con la nuova bolletta 2.0.

Continua su Nuova bolletta 2016: Sezione letture e consumi...

Commenti

Trovo piuttosto grave - nell'ottica della maggior trasparenza dei costi per il Cliente e della possibilità reale di poter confrontare offerte di diversi operatori - che non venga riportato in maniera chiara ed obbligatoria l'unica componente di costo oggetto di competizione sul mercato e cioè il Prezzo per l'energia ( PE ) che esprime il costo unitario per Kwh - nelle diverse fasce di consumo - vero ed unico elemento che differenzia il costo dell'energia elettrica, in quanto gli altri parametri sono essenzialmente uguali per tutti in quanto determinati dalle Autorità competenti.

Aggiungi un commento