Bolletta 2.0: Sezione Letture e consumi

Novità
Ora puoi controllare anche
la tua bolletta del gas!

Bolletta 2.0 elettricità: modello facsimile grande

...segue da La nuova bolletta 2016: prima pagina

Cominciamo a esaminare le diverse sezioni nella seconda pagina della Bolletta 2.0 per i clienti serviti in regime di maggior tutela, così come appaiono nel modello facsimile reso pubblico dall'Autorità per l'Energia.

Sezione Letture e consumi

In questo riquadro sono presentate le letture del contatore, che possono essere teleletture eseguite in automatico dal contatore elettronico telegestito, autoletture comunicate dal cliente o letture stimate.

Le letture mostrano le date di rilevazione e i numeri del contatore a tali date, evidenziando i consumi tra due letture successive nelle diverse fasce orarie, esattamente come nella vecchia bolletta.

In sostanza non dovrebbe cambiare nulla rispetto ai riquadri con le letture visibili nella precedente bolletta del 2015, che mostravano una coppia di letture successive, l'ultima e la penultima, con i relativi consumi per fascia oraria (F1, F2 e F3), calcolati ovviamente per differenza tra l'ultima lettura e la penultima.

La domanda che si pone l'utente riguarda piuttosto quante saranno le letture eseguite e riportate in bolletta durante il bimestre.

Perchè secondo logica dovrebbero bastarne due: i consumi di un bimestre sono infatti perfettamente individuati in modo univoco da due e soltanto due letture del contatore, una all'inizio del bimestre (la penultima lettura) e una alla fine del bimestre (l'ultima lettura).

La vecchia bolletta presentava in effetti in prima pagina il riquadro con le due letture di inizio e fine bimestre, indicate come "Penultima lettura"e "Ultima lettura", e mostrava anche i consumi corrispondenti, in questo modo:

ma in realtà la bolletta non veniva calcolata in base alle due letture indicate nell'unico riquadro della prima pagina, ma in base alle quattro letture indicate nei tre riquadri riportati in alto nella seconda pagina, costituite dalle due letture di inizio e fine bimestre più altre due letture intermedie (generalmente eseguite in telelettura il giorno 2 e il giorno 30 del secondo mese).

In questo modo gli scaglioni non erano calcolati su un singolo periodo dall'inizio alla fine del bimestre, ma ricalcolati su almeno tre periodi più piccoli della durata inferiore al mese, cosa che grazie al meccanismo del pro-quota giorno si traduceva in un aumento dei costi per l'utente, legato solo ed esclusivamente alla presenza di due letture intermedie che riesce davvero difficile immaginare cos'altro ci stessero a fare.

In altre parole, il totale in bolletta era formato da una certa cifra per l'energia consumata nel bimestre più un ulteriore costo dovuto al frazionamento dei periodi legato alle due letture intermedie.

Il facsimile dell'Autorità per l'Energia per la nuova bolletta non riporta i riquadri con le letture e quindi non è chiaro se nella nuova bolletta 2.0 sarà mantenuto il meccanismo delle letture intermedie oppure no, ma in assenza di indicazioni contrarie è lecito prevedere che sarà mantenuto e quindi questa sezione presenterà probabilmente tre riquadri con le letture, invece di uno, esattamente come quelli riportati in alto in seconda pagina nella vecchia bolletta.

In conclusione, tutto sembra indicare che la sezione intitolata "Letture e consumi" della nuova bolletta 2.0 sarà del tutto identica alla vecchia sezione "Dettaglio delle letture e dei consumi fatturati" non solo per la sua collocazione nella parte alta della seconda pagina della bolletta, ma anche per il suo contenuto, che ospiterà tre riquadri con i consumi del bimestre frazionati in tre sottoperiodi, invece di un unico riquadro con i consumi dell'intero bimestre, come sembrerebbe più logico anche ai fini di una maggiore chiarezza, oltre che conveniente per l'utente. E non è una buona notizia. 

continua su Bolletta 2.0: il costo medio della fornitura...

Aggiungi un commento