Controlla la bolletta elettrica: calcolatore online per utenti domestici

Calcolatore di bollette in Maggior Tutela (Servizio Elettrico Nazionale)
[Per le bollette di Mercato Libero usare invece il Confronta Bollette]

Riquadro consumo fatturato in bolletta enel Con questo simulatore potete controllare le vostre bollette del Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico): inserite nel riquadro verde le date di inizio e fine del periodo fatturato e i consumi nelle due fasce orarie, che trovate nella sezione "Consumo fatturato" in alto nella seconda pagina della bolletta.

Poi premete il tasto corrispondente al vostro tipo di contratto, residente o non residente, e avrete subito il totale da pagare, la sintesi degli importi fatturati e il dettaglio fiscale, ossia i dati visibili nella prima pagina della vostra bolletta, seguiti dal dettaglio delle singole voci, che invece di norma non figura in bolletta ma è fornito solo su richiesta dell'utente.

Consumo fatturato
dal al
 
ORE PIENE (F1)
 
ORE VUOTE (F23)
 
Totale energia
attiva kWh ........................
 
Totale bolletta:
 
SINTESI DEGLI IMPORTI FATTURATI
Spesa per la materia energia (A)
 
Spesa per il trasporto e la gestione del contatore (A)
 
Spesa per oneri di sistema (A)
 
Totale imposte e IVA (B)
 
DETTAGLIO FISCALE
Totale spesa energia/trasporto/oneri di sistema (A)
 
Totale Imposte e IVA (B)
Accisa su kWh   a 0,022700 €/kWh
 
Importo IVA 10% (su imponibile di euro  )
 
TOTALE DELLA BOLLETTA (CON RISERVA DI CONGUAGLIO)
 
DETTAGLIO IMPORTI BOLLETTA
SPESA PER LA MATERIA ENERGIA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA ENERGIA
ENERGIA
 
 
COMPONENTE DI DISPACCIAMENTO (parte variabile)
 
TOTALE SPESA PER LA MATERIA ENERGIA
 
 
SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEI CONTATORE
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA POTENZA
 
QUOTA ENERGIA
 
TOTALE SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEL CONTATORE
 
 
SPESA PER ONERI DI SISTEMA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
QUOTA FISSA
 
QUOTA ENERGIA
 
TOTALE SPESA PER ONERI DI SISTEMA
 
 
IMPOSTE ED IVA
Unità di misura
Prezzi unitari
Quantità
Totale euro
ACCISA SULL'ENERGIA ELETTRICA
 
IVA 10% (SU IMPONIBILE DI EURO  )
 
TOTALE IMPOSTE ED IVA
 
 
TOTALE BOLLETTA
 
 
 

Potete così controllare se le cifre calcolate corrispondono a quelle che vi trovate in bolletta (sono possibili lievi differenze dovute agli arrotondamenti, nell'ordine di centesimi e comunque mai superiori all'1% al massimo), o se c'è qualcosa che non va e merita di essere approfondito.

Se invece notate che i valori del calcolatore differiscono in modo significativo rispetto a quelli riportati nella vostra bolletta reale, consigliamo di controllare prima di tutto che il vostro contratto sia effettivamente in regime di maggior tutela e non di mercato libero (generalmente è indicato in alto nella prima pagina della bolletta), poi che la tariffa riportata in bolletta corrisponda effettivamente al tipo di utenza selezionata nel simulatore (Residente o Non Residente con 3 kW di potenza impegnata), e infine verificare l'eventuale presenza della voce "Altre partite" nella sintesi degli importi fatturati o di eventuali ricalcoli nella seconda pagina.

Nel caso in cui la vostra bolletta reale presentasse ancora differenze di rilievo rispetto a quella calcolata dal simulatore, lasciate pure una segnalazione nei commenti qui sotto, cercheremo per quanto possibile di approfondirne le ragioni.

Commenti

Bimestre Ago-Set e Ott-Nov (successive non ho verificato) rispetto alla bolletta Enel il Calcolatore considera 3 mesi completi nella valutazione della quota fissa per energia e delle spese per il trasporto e la gestione.

Buongiorno, in genere le bollette bimestrali reali coprono un periodo pari a due mesi, come per esempio nel caso della sua penultima bolletta dal 3/10/19-02/12/19, e includono nel calcolo spese fisse per due mesi.

Il periodo della sua ultima bolletta, dal 2/12/2019 al 5/2/2020 supera invece i due mesi, sia pure di poghi giorni, per cui il simulatore calcola le spese fisse per tre mesi, dato che questo è il criterio applicato di norma nelle bollette reali. In questo caso però il suo fornitore di energia, pur indicando un periodo che supera i due mesi, deve aver calcolato in bolletta le spese fisse per soli due mesi, da qui la differenza.

La soluzione è semplice: provi a inserire nel simulatore come data finale il 2/02/2020 invece del 5/02/2020, in questo modo il periodo torna effettivamente bimestrale, il simulatore calcolerà le spese fisse per due mesi invece di tre e dato che per gli altri conteggi non cambia sostanzialmente nulla, i conti dovrebbero tornare.

Titolare di un'affittacamere imprenditoriale .
Sono anni che non ne vengo a capo in merito ai consumi fatturati da enel .
Ritengo siano altissimi.
Facendo una simulazione con il vostro utilissimo programma solo sull'ultima bolletta noto una differenza di 132,50 € a mio sfavore.
Gentilmente aiutatemi a capire cosa stia succedendo .
Allego qui di seguito l'ultima bolletta premettendo come son anni che va avanti questa storia .
Rimango a vostra disposizione al 3276249791.

Eventuale allegato al commento: 

Buongiorno,
i consumi sono effettivi quindi reali.
Non può confrontare la sua bolletta business con il simulatore che vale solo per i domestici, è evidente che ci sta la differenza.
Poi un pò alto il prezzo della materia prima (rispetto al mercato attuale)...
Sul resto non c'è altro da eccepire.

salve, nel vostro calcolo compare un cifra molto più bassa, ho notato e scritto alla compagnia, che la voce spesa per oneri di sistema è pari a 30,50 e mi sembra eccessiva. Grazie

In base al calcolo effettuato pago 103,49. Mentre la bollette enel (servizio di maggior tutela e 3kw uso domestico) che mi è arrivata è di 108,47 (sono solo arrotondamenti?). La differenza maggiore di 4 euro circa sta nelle spesa di oneri di sistema che nella mia bolletta è di 26,78 euro. Stesso discorso per un mio parente che con questo simulatore ha una differenza di 5 euro sempre in oneri di sistema. A cosa è dovuto?
Grazie.

Buongiorno e grazie per la segnalazione, in effetti le differenze riscontrate erano dovute alle tariffe degli oneri di sistema non aggiornate a causa di un problema tecnico del simulatore, ora superato. Se vuole riprovare, i totali dovrebbero coincidere sostanzialmente, a parte una minima differenza per gli arrotondamenti.

Auguri di buon anno!
Come mai iL simulatore non mi fa andare a gennaio? E poi io che ho 6 kw devo sempre e solo mettere i kw ?

Buon anno a tutti!

Risposta 1: perchè il simulatore non è (non era) ancora aggiornato con le nuove tariffe del 2020, pubblicate da Arera il 27 dicembre. Ora è stato aggiornato con le nuove tariffe e dovrebbe includere anche il primo trimestre del 2020, per il quale comunque le prime bollette devono ancora arrivare.

Risposta 2: chi ha una potenza disponibile superiore ai 3 kW deve aggiungere al totale fornito dal simulatore il costo della potenza eccedente i 3 kW, pari a 1,914 € al mese per ogni kW in più dopo i tre, che possiamo arrotondare a 2 € per ricordarlo più facilmente. Per esempio, chi ha 6 kW deve aggiungere al totale 6  € al mese (3 kW eccedenti moltiplicati per 2 €), vale a dire che deve aggiungere 12 € alla tipica simulazione di una bolletta bimestrale.

Grazie per L informazione!
Io Sto aspettando La prima bolletta per capire se è reale!
400 kWh in f1 e 800 in f2 dal 5-11 al 5-01 per una potenza di 6 kwh devo fidarmi dall esito , in più devo calcolare il discorso dell arrotondamento a 2 euro

vorrei sapere se l'energia elettrica consumata per illuminare le scale ed il semi interrato di pertinenza dell'appartamento è considerato residenziale o non residenziale. grazie.

Buongiorno, qui trova la definizione ufficilale di Contratto per uso Domestico residente/non residente, come può vedere, rientrano in tale categoria anche i "i locali annessi o pertinenti all’abitazione adibiti a studi, uffici, laboratori, gabinetti di consultazione, cantine o garage o a scopi agricoli;", purchè siano allacciati allo stesso contatore e non superimo i 15 kW di potenza disponibile (che di norma è di 3 kW), come specificato più sotto: "Per quanto riguarda i locali annessi o pertinenti all'abitazione la classificazione come cliente domestico avviene purché l’utilizzo dell’energia elettrica sia effettuato con unico punto di prelievo per l’abitazione e i locali annessi (un solo POD e un solo contatore) e la potenza disponibile non superi 15 kW"

In realtà è un "Altri Usi" con Iva 22% (da gennaio 2019).....

Buongiorno, sul sito dell'Autorità rimane visibile la normativa per cui i locali annessi o pertinenti all'abitazione e collegati allo stesso contatore sono considerati utenza domestica, come si legge anche sui contratti, altra cosa ovviamente sono le scale condominiali o quelle con un contatore separato.

Se le risulta che le cose sono cambiate da gennaio 2019 la pregherei di voler cortesemente indicare il link o il riferimento normativo.

Buonasera,
avevo inteso con contatore separato....è evidente che se è unico contatore risulti domestico.
Grazie

In base al calcolo effettuato di € 124.22 su un consumo fatturato di 663 la mia bolletta è di 184,04 . Come mai . Cosa ho omesso . Grazie

Buongiorno, ho provato a ricalcolare la mia fattura di luglio con il vostro simulatore, ma qualcosa non funziona! Io ho un contatore da 3kw di potenza, la legge dice che sui primi 150kw/mese non devo pagare imposte e sui consumi eccedenti fino ai 220kw pago l'imposta 0,0227€/kw, fin qui tutto ok giusto? Dunque perché se imputo al mese di luglio19 il consumo 220kw il vostro simulatore mi addebita 76kw di imposte anziché 70kw (+6kw)?
Se il vostro simulatore funziona, vuol dire che lo Stato a luglio mi ha garantito l'esenzione solo su 144kw e non 150kw! Posso fidarmi del vostro calcolatore?!

Ho simulato la bolletta enel energia all'incirca ci siamo non sono quei due euro che cambiano anche perché si riferisce alla seconda casa e pago una spesa energia pari a € 0,086000. Nel totale Kwh ho aggiunto anche le perdite di rete presenti in fattura enel dopo anche dispacciamento, corrispettivo di sbilanciamento componenti relative ai meccanismi perequativi (poca roba) cmq ripeto ci siamo con gli importi

Dimenticavo anche che avendo la tariffa monooraria pari a € 0,086000 i Kwh li ho messo tutti in F1 compreso i Kwh di perdita di rete e mi è uscito un importo quasi in linea con la fattura enel energia differenza come ho detto di circa 2€. La cosa che mi da fastidio è dover pagare la quota fissa per gli oneri di sistema che per le seconde case è obbligatoria. Non so se il metodo che ho adottato è esatto cioe' mettere tutti i Kwh in F1 anche perchè nella simulazione le tariffe sono suddivise in fasce e nel calcolo la procedura ha preso quelle piu' alte ossia 0,075320 e 0,082230. Grazie

Buongiorno, ho rilevato un valore assai inferiore col vostro calcolatore. Come mai? Potrei ridurre l'importo della bolletta rinunciando alla trifase? Grazie

Eventuale allegato al commento: 

Penso sia dovuto al tipo di contratto che non rientra negli usi domestici (iva 22% anziché 10%). Giusto?
Peccato che non abbiate considerato altri tipologie d'utenza.

Buonasera io ho fatto il calcolo della fattura, mettendo i kw consumati (F1,F2-3) nei 2 mesi, ma il totale spesa da pagare non coincide, poichè il sito mi dice 108€, mentre la fattura 160€(troppo elevata).

Possibile un consumo cosi alto siamo in tre persone sempre fuori casa!! Solo la sera torniamo! 836 kil da cosa può dipendere?

Eventuale allegato al commento: 

Effettivamente 836 kWh al bimestre sembra un consumo piuttosto elevato per tre persone, rispetto alla media di 450 kWh, tuttavia non impossibile. In questo caso i consumi sembrano equamente distribuiti tra fascia arancione (orari d'ufficio) e fascia blu (serale, sabato e festivi), può dipendere dagli elettrodomestici utilizzati, generalmente a consumare di più sono quelli che producono calore.

Con queste informazioni non ci è possibile dire di più.

Buon giorno vorrei capire come funziona la voce"accise". Ho constatato che in ogni bolletta che ricevo pago lo 0,022700€ di accise. Ciò che non capisco è xché nell'ultima bolletta ricevuta l'accise venga calcolata sul totale dei kw fatturati dal 31/12/2018 al 30 /06/2019 considerato che x ogni bolletta ricevuta l'accise è stata già pagata!!!!!! In tal modo l'accise viene pagata più volte sugli stessi kw x i quali è stata già pagata ogni bimestre!!! Spero in un vostro chiarimento

Buongiorno. È normale spendere dai 170 ai 227 euro a bimestre per una famiglia composta da 3 persone (tutto il giorno fuori casa). Nessun elettrodomestico di rilievo solo asciugatrice- lavastoviglie - lavatrice ed una stufetta elettrica che accendo ogni tanto. Tariffa bioraria - residenti. Non riusciamo a venirne a capo e capire perché gli importi sono cosi elevati da metà 2016 circa. Se si rilevasse un errore di qualche tipo sarebbe possibile chiedere il rimborso di quanto eventualmente corrisposto in più?

L'importo sembra corretto rispetto ai consumi indicati, che appaiono ridotti in ore piene (orari d'ufficio) dato che siete "tutto il giorno fuori casa" (132 kWh) ma a quanto pare piuttosto elevati la sera e nel week end (730 kWh), quando probabilmente entrano in uso i vari elettrodomestici. In effetti 862 kWh sono molti per 3 persone, dato che la stima media sarebbe di circa 450 kWh al bimestre ma dipende appunto dall'uso che si fa dei vari elettrodomestici.

Perchè non riesco più a impostare nel riquadro verde le date di inizio e fine del periodo fatturato oltre il 30 giugno 2019 nel simulatore Servizio Elettrico Nazionale?
Grazie

Pagine

Aggiungi un commento